HOME

bilancio di missione 2021

  • PARTE PRIMA

  • PARTE SECONDA

  • PARTE TERZA

  • PARTE QUARTA

  • PRECEDENTI EDIZIONI

    HOMEPAGE BILANCI

  • 3.3 Documento programmatico triennale e annuale

    Il Documento Programmatico triennale 2022-2024, richiamando i risultati raggiunti nel precedente triennio di attività della Fondazione, si ispira alla scelta di continuità con le strategie, i criteri ed i modelli di gestione sinora adottati.

    Tale scelta di continuità viene arricchita da percorsi di innovazione e di sperimentazione suggeriti dall’esperienza, che vedono, accanto allo strumento del Bando, che rimane la modalità principale della Fondazione per perseguire le proprie strategie d’intervento e per gestire il processo di valutazione e di selezione delle proposte che vengono dal territorio, il consolidarsi di esperienze di coprogettazione diretta, sia con le organizzazioni territoriali che con altri soggetti cofinanziatori, anche con le amministrazioni pubbliche.

    Con riferimento agli ambiti di intervento, la Fondazione conferma le aree tematiche di particolare interesse sociale sulle quali attivare percorsi virtuosi di crescita dei territori ovvero:

    • Beni Confiscati
    • Progetti innovativi
    • Sostegno al volontariato
    • Storico-Artistico e Culturale
    • Ambiente
    • Socio-sanitario
    • Comunicazione
    • FQTS
    • Sviluppo locale
    • Fondazioni Comunità
    • Cofinanziamenti
    • Partenariati istituzionali
    • Iniziative sperimentali

    Per un approfondimento sulla programmazione triennale della Fondazione si rimanda al documento programmatico triennale disponibile sul sito della Fondazione.Per quanto riguarda le iniziative previste per il 2022 il Documento Programmatico Annuale 2022, in linea con le linee di indirizzo enunciate nel Documento Programmatico triennale 2022-2021, si articola nelle seguenti azioni:

    Bando Beni confiscati

    Il bando, giunto alla quinta edizione, rinnova l’impegno della Fondazione a sostegno di iniziative di imprenditoria socia- le, caratterizzate dall’impiego, da parte di enti di terzo settore, del bene confiscato per usi sociali e di utilità collettiva. Esso è riservato alla valorizzazione di beni confiscati, destinati ad uno degli enti di terzo settore inclusi nel partenariato per un periodo residuo di almeno 10 anni, privi di ipoteche o altri vincoli e che non siano stati beneficiari di precedenti contributi da parte della Fondazione. Potrà essere prevista una linea specifica del bando dedicata al rafforzamento di iniziative imprenditoriali già in essere incentrate sull’utilizzo di beni confiscati.

    Bando Volontariato

    La nuova edizione del bando intende replicare la sperimentazione di un intervento di sostegno rivolto direttamente alle singole organizzazioni di volontariato (ex art. 32 D.lgs. 117/2017), giuridicamente autonome, per lo svolgimento delle attività ordinarie. Non sarà quindi richiesta la presentazione di un progetto o di un programma di lavoro. Il sostegno alle odv sarà il riconoscimento della loro esperienza, della loro capacità gestionale, del loro radicamento territoriale e dell’impatto che sono in grado di generare sul territorio di riferimento.

    Iniziative “innovative”

    Nel corso del 2022 sarà riproposta la seconda edizione del bando “Terre colte”, che ha come obiettivo la tutela comunitaria del patrimonio agro-rurale del Sud mediante la rivitalizzazione e messa a coltura di terreni agricoli abbandonati e incolti, assegnati in comodato d’usogratuito e per una durata di almeno 10anni a uno degli enti di terzo settore. Il bando “Terrecolte” sarà affiancato da una iniziativa volta a rafforzare la filiera produttiva e commerciale di prodotti agricoli e agroalimentari, per realizzare un progetto di rete tra i partenariati sostenuti nell’ambito della prima edizione del bando.

    Ambito Storico-artistico e culturale

    Nel 2022 saranno pubblicati i bandi connessi con gli accordi di valorizzazione sottoscritti nel corso del 2021 con i comuni di Taranto (per la valorizzazione di Palazzo Amati) e di Lecce (per la valorizzazione della Masseria Tagliatelle). Potranno essere sottoscritti ulteriori accordi con enti pubblici o privati che manifestino la disponibilità a concedere uno o più beni di pregio storico-artistico inutilizzati a partenariati guidati da ETS per progetti di inclusione sociale e di riappropriazione da parte della comunità locale.

    Iniziative in cofinanziamento

    Proseguimento delle iniziative in cofinanziamento con altri soggetti erogatori che, oltre a garantire un arricchimento in termini di esperienze, producono un effetto “leva” di maggior afflusso di risorse per progetti di infrastrutturazione sociale al Sud.

    Sostegno alla costituzione di fondazioni di comunità

    Proseguimento del sostegno alle fondazioni di comunità nel Mezzogiorno, ovvero alla nascita o allo sviluppo di soggetti autonomi, rappresentativi del territorio e in grado di raccogliere risorse, valorizzarle e metterle a disposizione per lo sviluppo socio-economico delle realtà locali di riferimento.

    Partenariati istituzionali

    La Fondazione proseguirà la sua partecipazione ad alcune collaborazioni istituzionali con enti aventi finalità coinci- denti o coerenti con la propria missione.

    Iniziative sperimentali

    Si prevede di sostenere “progetti esemplari” mediante il finanziamento di iniziative dal forte contenuto sperimentale nel settore del welfare e negli ambiti di intervento della Fondazione. Queste iniziative, sviluppate anche in collaborazio- ne con altre istituzioni, potranno in alcuni casi essere preventivamente elaborate sul piano progettuale e successiva- mente essere messe a bando per la selezione dei soggetti attuatori.

    Formazione dei Quadri del Terzo Settore

    Nel 2022 prosegue con FQTS il sostegno alle attività di formazione del Terzo settore, gestita congiuntamente dal Forum nazionale del Terzo settore e da CSVnet. Riguardo all’organizzazione e ai contenuti formativi, particolare attenzione verrà posta sulle comunità locali, con il coinvolgimento attivo, oltre che degli esponenti degli enti e delle reti del terzo settore, di rappresentanti della pubblica amministrazione territoriale e di enti profit che operano in aree territoriali piccole, omogenee e ben definite. Proseguiranno i percorsi volti alla certificazione per figure di tecnici dell’individuazione delle competenze, della formazione e dell’animazione di comunità, professioni oggi riconosciute dalla specifica normativa nazionale.

    Completamento programmi annualità precedenti

    Nel corso del 2022 è previsto il completamento o la prosecuzione della fase istruttoria delle seguenti iniziative:

    • Bando Ambiente 2021;
    • Bandi innovativi 2021: Contrasto dello sfruttamento dei lavoratori stranieri;
    • Bandi innovativi 2021: Contrasto della violenza di genere;
    • Iniziative sperimentali: ‘Welfare e tecnologia’;
    • Iniziative SAC 2021: Bandi in collaborazione con i comuni di Taranto e di Lecce;
    • Bando in cofinanziamento ‘Nel cuore del sud’;
    • Sviluppo locale Puglia.

    Le risorse complessivamente disponibili per il 2022 ammontano a 24,59 milioni di euro, articolate come segue.

    Tabella 7 – Risorse disponibili per il 2022

    Per un approfondimento sulla programmazione del 2022 si rimanda al Documento programmatico annuale disponi- bile sul sito della Fondazione.

    Bilancio completo - versione stampabile


    Fondazione CON IL SUD
    Via del Corso, 267
    00187 Roma
    Tel: +39 06 6879721
    Fax: +39 06 68130483
    E-Mail: comunicazione@fondazioneconilsud.it
    www.fondazioneconilsud.it
    www.esperienzeconilsud.it

    Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK