HOME

BILANCIO SOCIALE 2020

  • PARTE PRIMA

  • PARTE SECONDA

  • PARTE TERZA

  • PARTE QUARTA

  • EDIZIONE 2019

    EDIZIONE 2018

    EDIZIONE 2017

  • 2.4 La comunicazione

    Con i Bambini, in linea con la strategia comunicativa avviata dalla Fondazione CON IL SUD, ha adottato una comunicazione “partecipativa”, privilegiando un racconto basato su dati, esperienze, buone pratiche e una narrazione “con” le comunità educanti. In continuità con quanto avviato in precedenza, Con i Bambini ha messo in campo una serie di azioni e strumenti di comunicazione allo scopo di favorire, da una parte, la maggiore conoscenza e opportuna riflessione sul fenomeno della povertà educativa e, contestualmente, per promuovere il Fondo e i progetti avviati. Tale percorso è favorito anche dalla scelta di prevedere per ogni progetto selezionato la presenza di un referente di comunicazione qualificato, iscritto all’Ordine dei giornalisti o con comprovate esperienze nei social media. Dopo la conclusione di un bando, Con i Bambini promuove almeno due incontri operativi con i referenti di comunicazione dei progetti, per condividere appunto una visione comune e una strategia di comunicazione partecipata. In particolare, il primo incontro avviene all’avvio del progetto e il secondo a metà percorso anche nell’ottica di favorire la nascita di “comunità di pratiche di comunicazione” tra i diversi progetti, per condividere competenze, idee e avviare iniziative comuni, al fine di moltiplicare gli effetti e l’impatto della comunicazione dei singoli progetti.

    Tra le azioni avviate o implementate nel corso del 2020 si segnalano in particolare:

    Osservatorio sulla povertà educativa #conibambini: realizzato da Con i Bambini e Fondazione Openpolis, l’osservatorio #conibambini intende promuovere e favorire un’attenta riflessione sul fenomeno della povertà educativa partendo dai dati, promuovendo il data journalism sulla povertà educativa. Esso è anche supporto fondamentale dell’attività di ufficio stampa di Con i Bambini e dei singoli progetti sostenuti. L’osservatorio è utilizzato anche dalle Fondazioni aderenti al Fondo, da istituzioni e organizzazioni interessate al fenomeno e, più in generale, direttamente dai media. Periodicamente è pubblicato un report tematico e uno territoriale, oltre ad articoli di aggiornamento settimanali. I singoli report vengono presentati e diffusi anche attraverso incontri ed eventi istituzionali.

    Indagine demoscopica “Gli italiani e la povertà educativa”: in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del 20 novembre, Con i Bambini ha promosso una indagine demoscopica realizzata da Demopolis. Lo studio è stato presentato il 18 novembre 2020 a Roma nella sede Acri. A pagare il prezzo degli effetti a lungo termine dell’emergenza Coronavirus saranno i più piccoli: ne sono convinti i due terzi degli italiani. Per il 91% degli italiani la diffusione della povertà educativa è un fenomeno grave e 9 italiani su 10 ritengono oggi importanti, per lo sviluppo del Paese, le azioni di contrasto al fenomeno. Per il 53% degli italiani con l’emergenza Covid il contrasto alla povertà educativa è ancora più importante rispetto all’anno precedete, e per il 67% la responsabilità della crescita dei minori è di tutta la comunità (+21% rispetto all’anno precedente). Un trend rispetto alla rilevazione dell’anno precedente, che si registra anche tra coloro che affermano di aver sentito parlare del fenomeno della povertà educativa (53%) con un +10% rispetto al 2019. I risultati dell’indagine sono disponibili sul sito di Con i Bambini.

    Web: la rete rappresenta il principale canale di comunicazione utilizzato da Con i Bambini. Supportata dall’attività di ufficio stampa e da un’attività di promozione attraverso i social media, la comunicazione digitale si presenta come una delle modalità più efficaci per avviare una comunicazione orientata alla partecipazione e alla condivisione di obiettivi, esperienze e risultati. Di seguito, i principali riferimenti web di Con i Bambini.

    • Conibambini.org: è il sito web istituzionale di Con i Bambini contenente tutte le informazioni utili sui bandi e le iniziative promosse nell’ambito del Fondo, i progetti selezionati, gli appuntamenti territoriali, ecc. Il sito, che è stato implementato nel corso del 2020, prevede una ricerca facilitata dei progetti, tramite mappa geolocalizzata degli interventi, e filtri legati ai bandi e ai territori di riferimento. Nel corso del 2020, gli accessi al sito sono raddoppiati.
    • Percorsiconibambini.it: è il portale dedicato ai progetti selezionati nell’ambito del Fondo. Uno spazio in cui i progetti si raccontano, condividendo storie ed esperienze, segnalando eventi e attività sui territori, per portare all’attenzione il tema della povertà educativa e condividere buone pratiche di rete. Ogni progetto ha un proprio blog all’interno del network in cui pubblicare articoli, foto, video e ogni informazione utile affinché la comunità sia sempre aggiornata sulle iniziative che nascono dai territori. Attualmente, il portale conta 328 blog e 974 organizzazioni registrate. Nel 2020 è stata attivata una sezione dedicata al racconto delle iniziative di apprendimento a distanza che sono state avviate sul territorio, per non disperdere le buone pratiche messe in atto e per condividere modelli ed esperienze, raccolte sotto l’hashtag #apprendimentoadistanza. Nella sezione sono stati pubblicati circa 3.800 articoli.
    • Blog: Con i Bambini, inoltre, sul sito italiano dell’Huffington Post ha un proprio blog aperto al racconto di storie, modelli ed esperienze di contrasto alla povertà educativa minorile, con interventi di decisori, operatori dei progetti e rappresentanti di Fondazioni e Terzo settore coinvolti nell’attuazione del Fondo.
    • Social Network e newsletter: Con i Bambini è presente su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube e Linkedin per promuovere le opportunità offerte dal Fondo, condividere notizie, storie, esperienze dei progetti di contrasto alla povertà educativa minorile e diffondere i dati dell’osservatorio #Conibambini. Un approccio partecipativo che trova riscontro anche nella grande crescita rispetto all’anno precedente: nel 2020 sono raddoppiati sia i fan che le interazioni sui social network. Durante l’emergenza sanitaria, inoltre, Con i Bambini ha promosso tre contest gratuiti su Instagram, rispetto ai quali hanno interagito centinaia di bambini, ragazzi e famiglie: oltre a #conibambiniallafinestra, altri contest di successo sono stati #leggiamoconibambini e #mimancalascuola, in cui i partecipanti hanno risposto indicando una parola e utilizzando l’hashtag. A questi si aggiunge #rifilastrocche, l’iniziativa portata avanti sui social per ricordare Gianni Rodari, ispirata all’album “Rifilastrocche in cielo e in terra”, realizzato da band e musicisti della scena contemporanea italiana tra cui Dente. I ricavi del progetto, ideato da Francesco Locane, saranno interamente utilizzati per interventi a favore dei bambini in difficoltà, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. In tutto, nell’ambito dei contest sono stati ricevuti circa 2.000 lavori realizzati da bambini e ragazzi.


    Gli stakeholder vengono aggiornati anche attraverso l’invio di una newsletter digitale gratuita.

    Incontri con i progetti: nel corso dell’anno, Con i Bambini ha promosso specifici incontri con i referenti delle varie aree organizzative dei progetti (responsabili di progetto, responsabili amministrativi, responsabili comunicazione) al fine di fornire informazioni puntuali, affrontare eventuali criticità e condividere metodologie e buone pratiche. Per quanto riguarda la comunicazione, nel 2020 si sono svolti incontri online che hanno coinvolto i referenti comunicazione, sono state illustrate le linee guida per la comunicazione, gli strumenti messi a disposizione e, in generale, è stata condivisa la strategia di comunicazione di Con i Bambini, nell’ottica di un percorso partecipato che accomuna tutti i progetti selezionati. Nel corso dei cicli di incontri di comunicazione, si segnala in particolare la sperimentazione delle “comunità di pratiche della comunicazione”, un percorso nato per stimolare i referenti della comunicazione dei progetti sostenuti a mettere a disposizione le proprie competenze e le proprie idee al fine di moltiplicare gli effetti della comunicazione dei singoli. Sono stati coinvolti, in una prima fase, i referenti comunicazione dei bandi Prima Infanzia e Un passo avanti, e invitati a proporre idee di processi o prodotti di comunicazione da avviare e realizzare “CON” altri progetti al fine di creare valore aggiunto e un maggiore impatto comunicativo, oltre che avviare sinergie a livello organizzativo e di produzione. Tramite un questionario somministrato via mail ai referenti della comunicazione, sono state raccolte circa 30 idee, successivamente condivise con tutti i referenti per individuare quelle intorno a cui si sarebbe creato maggiore consenso. Le idee più accreditate sono state pubblicate su una bacheca online il cui link è stato condiviso esclusivamente con il gruppo dei referenti coinvolti nel percorso con l’obiettivo di innescare un primo dibattito. Abstract sintetici delle 9 idee più discusse sono stati condivisi con tutti i referenti. Il 17 dicembre, sulla piattaforma QiqoChat, sperimentata con il supporto del progetto Impronte a Sud – Welfare Lab, si è svolta una riunione a cui hanno partecipato circa 80 referenti coinvolti in tutto il processo. In seguito a una plenaria di presentazione e riepilogo, i partecipanti si sono divisi in stanze virtuali all’interno delle quali hanno discusso le idee insieme al referente proponente con l’obiettivo di capirne la fattibilità e tracciare i successivi passi comuni. Nei mesi successivi, si sono formati alcuni gruppi di lavoro che stanno attualmente rendendo operative le proprie idee. Il prossimo passaggio è coinvolgere i referenti comunicazione dei progetti degli altri bandi, per implementare e ampliare le idee da mettere in comune creando una vera e propria rete di comunità di pratiche di comunicazione sociale.

    Eventi istituzionali: a causa dell’emergenza Covid, nel corso del 2020 non è stato possibile realizzare eventi dal vivo, ma Con i Bambini ha sperimentato la modalità online, implementata poi nel 2021. Si segnala in particolare l’adesione all’iniziativa “RisuonaItalia. Tante piazze, una sola comunità”, iniziativa online promossa da Acri il primo ottobre 2020 in occasione della Giornata Europea delle Fondazioni. È stato organizzato un concerto simultaneo che, in contemporanea, ha coinvolto le orchestre giovanili di 50 città italiane nell’esecuzione dell’Inno alla gioia, inno ufficiale dell’Unione Europea e canto scelto per segnare una simbolica ripartenza all’insegna dei giovani, della musica e della coesione sociale. Molte delle orchestre partecipanti erano composte da bambini e ragazzi coinvolti dai progetti selezionati da Con i Bambini. Il 9 ottobre inoltre Con i Bambini ha promosso l’incontro online “Imparare con i bambini – Dall’istruzione di qualità alla ‘educazione di qualità’. L’importanza della comunità educante” all’interno del Festival dello sviluppo sostenibile di Asvis.

    Bilancio completo - versione stampabile


    Con i Bambini
    Via del Corso, 262
    00186 Roma
    Tel: +39 06 40410100
    E-Mail: info@conibambini.org
    www.conibambini.org
    percorsiconibambini.it

    Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK