HOME

BILANCIO SOCIALE 2018

  • PARTE PRIMA

  • PARTE SECONDA

  • PARTE TERZA

  • PARTE QUARTA

  • PRECEDENTE EDIZIONE

  • Il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile

    2. Il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile

    In attuazione al disposto dell’art. 1, commi 392 e 393, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, il Presidente del Consiglio dei Ministri, il Ministro dell’Economia e delle Finanze, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e il Presidente di Acri, l’associazione delle Fondazioni di origine bancaria, hanno firmato, in data 29 aprile 2016, il “Protocollo d’intesa” per la creazione del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, destinato “al sostegno di interventi sperimentali finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori”.

    Il Fondo è stato istituito dall’Acri, con il compito di assicurarne la gestione, e viene alimentato dai versamenti effettuati annualmente dalle Fondazioni di origine bancaria, alle quali è riconosciuto un credito d’imposta. 

    Tale Fondo, con una durata prevista in via sperimentale per tre annualità (2016-2018) e una dotazione finanziaria massima pari a circa 120 milioni di euro l’anno, a fine 2018 è stato poi prorogato per un ulteriore triennio (comma 478-480 art. 1 Legge 145 del 2018), con un importo massimo a disposizione del fondo stesso pari a circa 85 milioni di euro l’anno.  

    Le scelte di indirizzo strategico del Fondo sono assicurate da un Comitato (Comitato di Indirizzo strategico), composto da 15 membri: 

    – Il Presidente, indicato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri;

    – Un rappresentante del Ministero dell’Economia e delle Finanze;

    – Un rappresentante del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali;

    – Un rappresentante del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica;

    – Quattro rappresentanti espressione delle Fondazioni, designati da Acri; 

    – Quattro rappresentanti designati dal Forum Nazionale del Terzo settore;

    – Due esperti in materie statistiche designati dall’ISFOL- Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavorati (dal 1 dicembre 2016 trasformato in INAPP – Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche) e uno dall’EIEF – Istituto Einaudi per l’economia e la finanza.

    Bilancio completo - versione stampabile


    Con i Bambini
    Via del Corso, 262
    00186 Roma
    Tel: +39 06 40410100
    E-Mail: info@conibambini.org
    www.conibambini.org
    percorsiconibambini.it

    Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK