HOME

bilancio di missione 2017

  • PARTE PRIMA

  • PARTE SECONDA

  • PARTE TERZA

  • PARTE QUARTA

  • HOMEPAGE BILANCI

  • Parte terza

    L’attività istituzionale

    Il percorso di attuazione della missione

    I criteri che ispirano l’azione dell’Impresa sociale sono strettamente collegati all’obiettivo previsto dal d.lgs. 24 marzo 2006 n.155, ossia l’attuazione di interventi e programmi da realizzare per il contrasto alla povertà educativa minorile. In particolare, con il protocollo d’intesa stipulato in data 29 aprile 2016, sono state definite le modalità di intervento di contrasto alla povertà educativa minorile e sono stati individuati i soggetti abilitati a presentare i progetti da finanziare, le modalità di valutazione e selezione, anche con il ricorso a valutatori indipendenti, e di monitoraggio, al fine di assicurare la massima trasparenza, il miglior utilizzo delle risorse e l’efficacia degli interventi.
    Nella piena consapevolezza che la condizione di povertà di un minore:

    • assume un carattere multidimensionale frutto del contesto economico, sanitario, familiare e abitativo, della disponibilità o meno di spazi accessibili, dell’assenza di servizi di cura e tutela dell’infanzia;
    • non è solo legata alle cattive condizioni economiche, ma è anche povertà di relazioni, isolamento, cattiva alimentazione e scarsa cura della salute, carenza di servizi, di opportunità educative e di apprendimento non formale;
    • priva bambini e adolescenti della possibilità di apprendere e sperimentare, scoprendo le proprie capacità, sviluppando le proprie competenze, coltivando i propri talenti e allargando le proprie aspirazioni;
    • investe anche la dimensione emotiva, della socialità e della capacità di relazionarsi con il mondo, favorendo il crearsi delle condizioni per lo sfruttamento precoce nel mercato del lavoro, per l’abbandono e la dispersione scolastica (nelle loro diverse manifestazioni), per fenomeni di bullismo e di violenza nelle relazioni tra pari.

    L’Impresa sociale si è posta come obiettivo quello di sostenere interventi sperimentali finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Nell’elaborazione delle strategie alla base dei Bandi si è cercato, inoltre, di promuovere azioni e programmi in grado di sviluppare e consolidare le comunità educative/educanti e di attivare sui territori le reti sociali di sostegno dei minori e delle loro famiglie, nonché programmi individuali rivolti ai minori destinatari dell’azione. Infine sono state poste le basi per instaurare forme sinergiche di collegamento fra l’azione del Fondo e le misure di contrasto della povertà (Sistema di inclusione attiva SIA e Reddito di inclusione REI) messe in campo dal Governo.

    La traduzione della missione di Con i Bambini in azioni avviene attraverso una sequenza organica di passaggi istituzionali e operativi, che vede coinvolti gli organi della Impresa sociale e la sua struttura organizzativa:

    • l’attuazione dei programmi previsti nei Documenti Programmatici;
    • l’applicazione dei criteri generali di indirizzo nei bandi pubblicati dall’Impresa sociale;
    • la traduzione dei criteri in “griglie” di valutazione dei progetti;
    • la selezione dei progetti per il finanziamento sulla base dei criteri di “esemplarità”;
    • la realizzazione dei progetti in coerenza con gli obiettivi previsti;
    • la verifica dell’impatto e degli effetti dell’azione dell’Impresa sociale sul territorio (es. in termini di numerosità e tipologie delle organizzazioni coinvolte, diffusione delle azioni sul territorio, destinatari dei progetti, ecc).

    L’attività istituzionale 2017

    leggi

    Versione stampabile


    Con i Bambini
    Via del Corso, 262
    00186 Roma
    Tel: +39 06 40410100
    E-Mail: info@conibambini.org
    www.conibambini.org
    percorsiconibambini.it

    Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK